Bombi al'ancunetana

libro marini - Cusa serve -
Un par de chili de bombi, 1 litro de verdichio, 3 spici d’aio, sale, pepe, oio d’uliva.

- Come se còce -
Prima se spazula bè i bombi soto la canèla (se fane diventà lucidi) e po’ se fane coce nt’una pigna a fogo medio co ‘n po’ d’aqua, più o meno per tre quarti d’ora. Intanto se prepara un zufrito de aio e oio d’uliva. Se mete i bombi ntéla pigna e po’ se bagnane col vì. Se fa coce fino a quanto el liquido nun è ‘vapurato tuto.

la versione vernacola di "Ancona in punta di forchetta" a cura di Sauro Marini

"Anconitano in Passerella -Atto II" omaggio a Renzo Raffaelli

 

"Anconitano in Passerella"
Atto II
omaggio a Renzo Raffaelli

[...]Era naïf, semplice, d’un candore furbo e di una furbizia candida. [...]era anche infermiere, nel posto tra i più tristi, il Pronto Soccorso.[...]
Compagnia “Tany D’Ancona”Un posto drent’al còre
 

Compagnia “Tany D’Ancona”
Un posto drent’al còre

La compagnia Tany D’Ancona nasce ad Ancona nel 1980 come Compagnia Gy-Tany. I fondatori sono Tany D’Ancona e Gy
La Compagnia PuntoeacapoCosì, giusto per ridere...
 

La Compagnia Puntoeacapo
Così, giusto per ridere...

La “Compagnia Teatrale Puntoeacapo” ha rappresentato, al suo apparire (1983), la “svolta” nel vernacolo anconitano, proponendo un idioma di estrema attualità, secondo un’evoluzione linguistica cui anche il parlare popolare non può certo esimersi.
la lettura “Classica” con Orietta De Grandis
 

la lettura “Classica”
con
Orietta De Grandis

Personaggio di Ancona attivo da più di 30 anni nel mondo del teatro sia dialettale che in lingua, direttore artistico Festival del dialetto di varano
la lettura “Radiofonica”conGiuseppe Bartolucci
 

la lettura “Radiofonica”
con
Giuseppe Bartolucci

Nelle radio libere di Ancona il vernacolo ha sempre avuto un ruolo importante ed un altissimo ascolto. "Joso donne c'è Peppe" tiene alta questa tradizione.
“feisbucche” e “jutub”conCarlo
 

“feisbucche” e “jutub”
con
Carlo "Carletto" Sprovieri

Virale sui social network irresistibile dal vivo: Carlo Sprovieri e da 30 anni uno dei volti più noti del panorama "barzelettaro" anconetano.

Main Sponsor 2017

Come Arrivare

nord-sudDa nord e sud arrivando dalla S.S. 16. Una volta arrivati alla rotatoria del cinema UCI prendere in direzione del centro, continuare in quella direzione per 600 metri fino all'incrocio con via Flavia (in prossimità dell'INPS), dove svoltando a destra si salirà per la via stessa. Proseguite per altri 600 e siete arrivati. (a sinistra ci sarà Piazza Salvo d'Acquisto e a destra l'incrocio con via Russi) — presso Parrocchia Sacro Cuore Ponterosso.
google-maps-logo centro Dal centro città: Prendere l'asse Nord-Sud e uscire a Brecce Bianche, tenere la destra e proseguire fino alla rotatoria in fondo alla discesa. Alla rotatoria prendere la prima uscita (verso la salita) e continuare lungo la strada per 900 metri e sarete a destinazione. (Avrete Piazza Salvo d'Acquisto sulla destra). — presso Parrocchia Sacro Cuore Ponterosso.